Teamcoaching

Per far sì che i gruppi collaborino con più successo:

  • formazione dei gruppi
  • raggiungimento delle mete
  • divisione del lavoro
  • facilitazione della comunicazione

Gran parte del lavoro viene svolto al giorno d’oggi in gruppi. Le rigide gerarchie di un tempo lasciano posto a strutture di gruppo più flessibili. Nelle aziende è ormai implicito lavorare in gruppo e le persone che collaborano sono inglobate in un organigramma. Il team/gruppo deve occuparsi del compito da assolvere e raggiungere la meta. Se la collaborazione è ottimizzata si può raggiungere più efficienza. Per creare un team di successo bisogna fare innanzitutto dei chiarimenti. Il teamcoaching dà in primo luogo un supporto ai gruppi ad organizzarsi in modo tale, che la loro collaborazione venga svolta senza difficoltà.

Attraverso l’incentivazione della comunicazione, motivazione e cooperazione la collaborazione viene ottimizzata. Come funziona ciò? I coach incentivano l’individualità, scoprono i punti di forza e di debolezza dei membri del team e cercano di superarli, in modo da distribuire efficientemente il lavoro su tutti i membri. Lo scopo primario del coach è quello di incentivare la capacità del gruppo stesso all’autocontrollo ed alla riflessione, in modo che quest’ultimo possa lavorare indipendentemente e con una chiara visione degli obiettivi.

Esempio:

Un’azienda non ha più né ordini né clienti, di conseguenza il lavoro dell’azienda è sempre più deficitario. Da una prima analisi risulta che a causa di malattie, ristrutturazione e fluttuazione i clienti che prima erano soddisfatti hanno adesso interlocutori diversi e ciò porta ad una mancanza di ordini.

La mia soluzione:

Durante i primi abboccamenti, analizzo la situazione iniziale. A causa di una fluttuazione esiste poca coesione ed una certa insicurezza. In un secondo approccio mi rivolgo al committente, al quale faccio delle proposte sul modo di procedere e con il quale discuto dei prossimi passi da fare con il team. In questo caso, la meta finale è una fiduciosa collaborazione senza difficoltà , per aumentare il gradimento dei clienti e far crescere il fatturato.

È molto importante avere delle strutture ben precise in un’organizzazione. In mancanza di queste strutture, bisogna crearne di ben funzionanti. Durante le discussioni con i dipendenti, si arriva alla conclusione che nell’organico esistono degli equivoci..La conseguenza inevitabile è la mancanza di fiducia. Dalla parte dei clienti ci si sente seguiti in modo poco competente, rimandando questi ultimi ad asserzioni e spettanze di competenza differenti.